Un successo il ciclo di incontri con il prof. Hershkowitz

E' stato un successo il ciclo di incontri che il professore e rabbino Daniel Hershkowitz, Preside della Facoltà di matematica del Technion, ha tenuto a Roma. In particolare, grande affluenza c'è stata alla conferenza di martedì 12 febbraio (la più accessibile, sia per l'orario che per il luogo molto "laico" prescelto, la libreria Menorah), intitolata "On Science, Technology and Jewish Belief". Hershkowitz, in una lunga lezione, magistralmente tradotta da Gianfranco Di Segni e introdotta da Giacomo Saban, ha parlato, con un linguaggio semplice e accessibile, della difficile ricerca di un equilibrio tra le forze del bene e del male, comparando esempi presi dai mondi della scienza e della fede (che, come ha spiegato Saban nell'introduzione, nell'ebraismo sono tutt'altro che incompatibili.)

Un appuntamento di alto livello, dunque. Nato anche come un invito rivolto ai giovani ad entrare in contatto diretto con una delle più prestigiose università del mondo: tra il numeroso pubblico, infatti, c'erano numerosi ragazzi, che alla fine della lezione si sono avvicinati al prof. Hershkowitz e agli organizzatori dell'Aiat, per chiedere informazioni sulle attività, i corsi di laurea e le iscrizioni al Technion.